Il Trovatore al Teatro Regio

Il 12 ottobre siamo andati a Parma al Teatro Regio.
Appena arrivati siamo entrati in silenzio e siamo rimasti stupiti dalla bellezza del luogo.
Ci siamo seduti nelle poltrone della platea, abbiamo osservato i palchi e il lampadario.
Abbiamo cercato di cogliere tutti i particolari e di ricordare le informazioni che ci avevano fornito le maestre.
Sul palco è apparso un narratore che ci ha spiegato in quale luogo e in quali circostanze si svolgeva la storia del Trovatore.
La sua narrazione ci ha accompagnato durante tutta l’opera poiché i personaggi si esprimevano con il canto lirico, per noi difficile da capire.
Il narratore e i cantanti sono stati molto bravi e così noi siamo riusciti a capire questa storia molto complicata.
È stata un’esperienza molto bella e speriamo ripetibile (testo collettivo terza e quarta)

Teatro Regio di Parma

Annunci
Questa voce è stata pubblicata in uscite didattiche. Contrassegna il permalink.

Una risposta a Il Trovatore al Teatro Regio

  1. grazia ha detto:

    Che emozione leggere della vostra avventura al Teatro Regio di Parma. E’ stato per me tornare indietro nel tempo : ai miei sei anni, a Fornovo di Taro, dove vivevo con la mia famiglia. Risentire nella mia mente l’opera e rivivere le emozioni di allora. Avevo quasi dimenticato quale importanza venisse data in quei luoghi all’opera lirica. Mi ricordo che mio padre mi raccontava che il pubblico del Teatro Regio di Parma è da sempre riconosciuto tra i più competenti ma anche tra i più appassionati ed esigenti. Se un’opera nuova riusciva a superare l’esame del Regio di Parma, allora era successo garantito.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...