Quando c’è poca acqua…

Nel deserto, dove c’è poca acqua, gli animali devono adattarsi al loro ambiente.
Il cammello ed il dromedario, ad esempio, possono restare senza bere per tre settimane. Quando, però, la trovano, riescono a berne 100 litri in pochi minuti.
Altri animali, invece, traggono l’acqua dal cibo. Per consumarne un po’ meno dormono di giorno ed escono di notte.

cammello nel deserto - disegno di Paola Prampreet

E le piante?
Anche loro cercano di conservare l’acqua. I cactus ad esempio, per impedire all’acqua di evaporare hanno trasformato le foglie in spine. Le spine sono utili anche come difesa.

Annunci
Questa voce è stata pubblicata in scienze. Contrassegna il permalink.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...