Cavolfiore spaziale

Un giorno dei bambini andarono al museo con la scuola.
C’erano in tutto 46 bambini, 23 femmine e 23 maschi.
12 bambini videro una porta dalla quale veniva tanta luce. Oltre la porta trovarono una grande astronave. Dentro l’astronave c’era un ortolano che stava piantando dei cavolfiori per tentare una coltivazione spaziale.
Quei bambini, senza chiederlo a nessuno, entrarono e, mentre l’ortolano era uscito a prendere l’acqua, schiacciarono un bottone rosso. La porta si chiuse e l’astronave partì.
I bambini, terrorizzati, guardando dall’oblò, videro la Terra sempre più lontana.
A terra venne dato l’allarme. I compagni piansero. La maestra svenne. Poi venne anche licenziata.
Per fortuna, a bordo dell’astronave c’era uno degli scienziati che dovevano partecipare all’esperimento. Quando mentre l’astronave partiva stava pulendo gli oblò.
Per prima cosa li sgridò: «Sciocchi bambini, non potremo tornare a terra prima di due mesi e l’orto spaziale non è ancora pronto. Che cosa mangeremo?»
I sei maschietti si misero a piangere.
«Possiamo fare qual cosa per l’orto?» chiese Valentina.
«Qui ci sono gli attrezzi!» rispose il scienziato.
Si misero tutti al lavoro. Per qualche giorno mangiarono le scorte dell’astronave, poi, l’orto cominciò a offrire i suoi prodotti.
Mangiarono tantissimi cavolfiori, ma non patirono la fame.
Quando finalmente l’astronave poté tornare sulla Terra erano diventati dei bravi agricoltori.

Annunci
Questa voce è stata pubblicata in racconti. Contrassegna il permalink.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...