L’ippodrago episodio 3

In cortile, dove gioco con l’ippodrago, passano spesso i trattori.
I trattori costano molto e, un giorno, un ladro ha tentato uno ma io ero davanti al trattore e il ladro ha cercato di travolgermi.
Allora l’ippodrago mi ha spinto lontano e mi ha salvato la vita poi ha fermato il trattore, ha tirato fuori il ladro e lo ha immobilizzato.
Sono corso a casa e ho chiamato i carabinieri.
Quella sera tutti hanno festeggiato il mio ippodrago e gli hanno offerto tante cose.
Io non avevo niente da dargli, ma lui mi ha detto che non serviva un regalo ma voleva che io gli stessi sempre vicino e avessi sempre fiducia in lui.
Io l’ho abbracciato e gli ho detto: «Staremo sempre insieme e saremo sempre amici».

Annunci
Questa voce è stata pubblicata in racconti. Contrassegna il permalink.

3 risposte a L’ippodrago episodio 3

  1. A volte servirebbero anche qui degli ippodraghi. Ve ne avanza qualcuno da lassù ‘nella scuola dei monti’? Complimenti!

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...