Il fazzoletto bianco

Il fazzoletto bianco - copertinaAutori: Viorel Boldis e Antonella Toffolo
Pagine: 32
Casa editrice: Topipittori
Anno di edizione: 2010
ISBN: 987 88 89210 57 4

Questa storia parla di un ragazzo che viveva in Transilvania. Gli piaceva vivere lì: un paese dove bisogna faticare e senza tecnologia, ma per lui bello da morire.
Tagliava l’erba, aveva buoni voti e i suoi erano contenti. Ogni tanto combinava una ragazzata e suo papà lo picchiava duramente così lui andava dai suoi amici finché le acque non si calmavano. Riusciva a capire quando le acque si calmavano perché sua mamma appendeva un fazzoletto bianco alla finestra di casa.

Crescendo scelse di andare via di casa a far fortuna. Suo padre disse addolorato: «Sì, vai, ma non ritornare più».
Quando però gli prese la nostalgia scrisse una lettera ai suoi: «Vorrei ritornare. Se mi rivolete appendete un fazzoletto bianco fuori dalla porta, altrimenti me ne andrò e non ritornerò più». A Natale arrivò a casa ma, al posto della sua casa azzurra ne vide una bianca. Avvicinandosi capì che i suoi genitori non avevano appeso solo il fazzoletto, ma tutte le cose bianche che avevano in casa. Lo volevano, eccome!

È una bella storia: fa capire quanto per un emigrante possa essere forte la nostalgia della sua terra e della sua famiglia.

Annunci
Questa voce è stata pubblicata in recensioni. Contrassegna il permalink.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...