La band dei mostri

In un cimitero ci vivevano tanti mostri e insieme a quelli c’era anche la band dei mostri, ma solo di mummie, scheletri, fantasmi e vampiri. Avevano anche un capo: il signor Ciciarampa.
La band era molto rock, ma si divertivano a spaventare i bambini che di notte dormivano.
Una notte Ciciarampa aveva detto alla sua band che dovevano andare a Tizzano Val Parma in via Aldo Moro a spaventare una bambina che si chiama Lara.
In quella notte stavano pensando alla musichetta per spaventare la bambina.
Lara aveva un animale che l’avvertiva di tutti i pericoli che stava per affrontare. L’animale era andato a vedere che cosa stava per capitare, ma con una musichetta l’avevano fatto svenire per un giorno intero e così non la poteva avvertire dei pericoli.
Lara era andata a letto e dopo due orette erano arrivati i mostri di Ciciarampa e avevano cantato una musichetta che aveva fatto svenire anche lei.
Dopo l’avevano presa e l’avevano messa dentro a una prigione e la stavano trasportando nel loro cimitero per seppellirla e farla diventare o una mummia o uno scheletro o un vampiro.
Al risveglio, Lara e il suo animaletto erano diventati dei mostri.
Lara era uno scheletro e l’animaletto era una mummia. I mostri le avevano detto che un fiore magico che si chiamava Pippo avrebbe potuto farla tornare come prima. Però era troppo lontano perché era nel cimitero della valle dei mostri.
Lara e il suo animaletto volevano tornare a casa. Così partirono alla ricerca del fiore Pippo.
Dopo ben 100 chilometri si misero sotto un pino a riposare.
Al risveglio videro un ruscello e si fermarono a bere un po’ d’acqua. Andando sempre più avanti videro la carcassa di un cinghiale: fu la loro cena.
A Lara piacque molto il cinghiale e anche al suo animaletto. Poi, sotto a una quercia, passarono la notte.
Al mattino videro un drago e gli chiesero un passaggio fino alla valle dei mostri, ma il drago rispose: «Non posso perché devo restare nel bosco e ho i miei cuccioli a cui badare. Ma voi che cosa andate a fare nella valle dei mostri?»
Lara rispose che dovevano trovare il fiore Pippo per tornare normali.
Il drago spiegò che ci volevano dei giorni ed era molto lontano ed aggiunse: «Ora non posso accompagnarvi, ma il viaggio è pericoloso. Prendete una delle mie unghie. Se sarete in difficoltà, l’unghia mi trasmetterà un segnale doloroso. Se riuscirò a trovare qualcuno che curi i miei piccoli, verrò a soccorrervi».
Lara e il suo animaletto continuarono il viaggio e incontrarono delle mummie che ostacolavano i viandanti. Però anche loro erano mostri e non correvano pericolo.
Lara aveva molta sete e anche il suo animaletto. Dov’erano loro tutto era secco perché erano finiti nel deserto, però appena usciti videro una cascata e si misero a bere. Poco dopo finirono nelle sabbie mobili e non sapevano come uscire, ma giusto in quel momento arrivò il drago a salvarli. L’unghia aveva fatto il suo dovere.
Questa volta il drago disse che potevano salirgli in groppa: li avrebbe portati nella valle dei mostri.
Scoprirono che il fiore era in un cimitero in fondo a un buco che portava sotto terra. Per prenderlo dovevano passare sulla faccia di uno scheletro enorme.
Era molto faticoso perché aveva molti buchi, ma riuscirono a prendere il fiore Pippo e tornarono di corsa dal drago che li portò fino alla band dei mostri.
Appena arrivati chiesero a Ciciarampa se poteva fare la pozione per farli tornare normali. I mostri accettarono perché Lara ed il suo animaletto avevano fatto un viaggio molto lungo e difficile.
La pozione venne fatta e tornarono come prima. I mostri li lasciarono andare a casa. Però continuarono ad andare in giro per Tizzano a spaventare altri bambini: uno di quelli è Elyas e anche lui ha un animaletto da protezione.

Annunci
Questa voce è stata pubblicata in racconti. Contrassegna il permalink.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...