Il microaspirapolvere

La signora Marcella era una maniaca delle pulizie. Spolverava e lucidava ogni angolo della casa, ma si disperava perché in certe piccole fessure ed in certi spazi nascosti non riusciva proprio ad arrivare. Immaginava microbi feroci pronti ad assalire la famiglia ed avrebbe voluto far di più.
Nel vicino negozio di elettrodomestici trovò la risposta alle sue paure: un microaspirapolvere telecomandato, con microtelecamera. Poteva entrare in tutte le fessure e pulire fino all’ultimo granello di polvere: il terrore degli acari!
I vicini dicevano: «È proprio maniaca la signora Marcella».
Un giorno il microaspirapolvere passò attraverso un piccolo buco ed entrò nella tana di un topo morto. «Che schifo!» urlò la signora Marcella. Dietro il topo, però, c’era un altro buco e dentro il buco un tesoro di gioielli preziosi.
La signora diventò ricca e fu molto contenta di aver comperato il microaspirapolvere.

Annunci
Questa voce è stata pubblicata in racconti. Contrassegna il permalink.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...