Un brusco risveglio

Un pomeriggio caldo di giugno, la mamma si era addormentata sul divano. Dormiva tranquillamente, finché non sentì dei rumori provenire dal mobile, dove, in un vaso, erano stati messi un po’ di fiori secchi, raccolti l’estate precedente. Proprio in quel momento la mamma vide una coda sporgere vicino al vaso. Allora si chiese: «Che cosa ci fa un gatto sul mobile?». Ma la sua sorpresa fu grande quando al posto di un gatto trovò un ghiro, che se ne stava lì comodo a riposarsi. La mamma si spaventò e chiamò i nostri gatti per cercare di mettergli paura, in modo che se andasse. Purtroppo, tutti i gatti, ebbero la stessa reazione della mamma e se la diedero a gambe.
Come se non bastasse, il ghiro, correndo e arrampicandosi per tutta la stanza sbucò fuori da dietro la credenza, saltò sulla testa della mamma e si rinfilò nella credenza. La mamma allora prese la Nera, uno dei nostri cani, la mise davanti alla credenza dove era nascosto il ghiro. La Nera abbaiò e il ghiro scappò fuori dalla porta lasciata aperta e corse nell’erba alta pensando che quella casa era un posto troppo rumorosa per i suoi gusti e che lui era abituato a un po’ più di accoglienza.

Annunci
Questa voce è stata pubblicata in racconti. Contrassegna il permalink.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...